MIA MAMMA È UNA MARCHESA

un monologo di e con Ippolita Baldini
Collaborazione alla drammaturgia Emanuele Aldrovandi 
Collaborazione alla regia di Camilla Brison 
Collaborazione artistica Roberto Rustioni 
Costumi di Elisabetta Falck e Rosa Mariotti

Roberta è legata alle abitudini della famiglia ma vorrebbe liberarsene, ama il proprio lavoro ma non le basta, vorrebbe andare via ma quando è via non si sente a casa, si innamora ma non è veramente innamorata, è in bilico fra chi è e chi vorrebbe essere, ma non sa di preciso né una cosa né l’altra.

Il monologo – in cui la voce narrante della protagonista è sempre accompagnata dai commenti della madre, che svolge quasi un ruolo da spalla comica – racconta un pezzo della vita di Roberta: una fuga a New York, un amore che forse non è vero amore e tanta voglia di capire qual è il proprio posto nel mondo.

Una storia privata che diventa strumento di una riflessione più ampia sul desiderio di realizzazione personale, una riflessione che riguarda tutti, perché l’insicurezza non fa distinzioni sociali.

Acquista ora
Acquista biglietto
Event Dettagli